Fonico Live


Il corso, oltre che insegnare le tecniche necessarie, si propone di tracciare l’identità del Fonico, mostrando passo dopo passo tutte le caratteristiche e le conoscenze che a un fonico servono per esercitare questa professione: da un’attenta analisi degli strumenti del mestiere, come microfoni, mixer e impianti audio, al modo corretto per interfacciarli, alle diverse metodologie di mixaggio live e alle basi necessarie per una precisa lettura di una scheda tecnica.
Il corso è articolato in lezioni collettive di due ore a cadenza settimanale volte ad acquisire competenze tecniche e ad affinare la propria capacità critica d’ascolto e supportate da esercitazioni pratiche, per una vera formazione professionale.
Il corso è diviso in due livelli distinti:
Il Primo Livello si propone di fornire all’allievo la conoscenza base necessaria e sufficiente a gestire il suono di un piccolo gruppo musicale e/o spettacolo teatrale ed è propedeutico al livello successivo.
Il Secondo Livello affronta argomenti più specifici su diversi fronti: dalla gestione di un gruppo con numerosi canali da controllare e con le diverse problematiche tipiche fino alla gestione di un palco con più gruppi in contemporanea.
Il programma delle lezioni prevede:

  • Il Ruolo del Fonico
  • Principi di Acustica
  • Microfoni
  • Cavi e Saldature
  • Mixer
  • Processori di Segnale, Filtri ed Effetti
  • Impianti Audio
  • Basi di Elettrotecnica
  • Schede Tecniche
  • Il Mixaggio Live
  • Fasi di un Concerto
  • Il Concerto

    Il corso si affianca al corso di Home recording.


Video


Gli insegnanti del corso

Daniele Adrianopoli

Insegnante


Classe 1964, inizia gli studi musicali nel ‘75 e dal ‘90 inizia l’attività di audio engineering live e studio su mixer digitali e analogici.
Dall’inizio, ricerca e sviluppa le tecniche di ripresa e di riproduzione di strumenti acustici convenzionali e non, provenienti da world music, classica e jazz e con l’esperienza acquisita in questi anni arriva, nel ‘97, la collaborazione con il Festival Musicale del Mediterraneo, che lo porta profondamente a contatto con musicisti di ogni parte del mondo, alcuni dei quali lo richiedono nel paese di origine per importanti concerti e produzioni in prestigiosi teatri, come: Tunisi (National Theatre), Sarajevo (National Theatre e Televisione Nazionale), Casablanca e Marrakech, Parigi, Newcastle e Cardiff (WOMEX) e Santiago de Compostela.
Intensa anche l’attività teatrale, con artisti come Cavalli Marci e Tullio Solenghi e produzioni diverse con Echo Art, tra le quali la straordinaria esperienza multi-etnica con la Banda di Piazza Caricamento.
Nel 2010, la registrazione del disco di Umberto Petrin porta l’album tra i 20 migliori dischi secondo un sondaggio U.S.A..
Attualmente continuano le realizzazioni di progetti per Echo Art, della Banda di Piazza Caricamento e intense sono anche le collaborazioni con diverse realtà europee.

Leggi descrizione