caricamento

Jazz d'autore alla Sala Conte

Giampaolo Casati
Sabato 3 febbraio alle ore 21:15, la Scuola Musicale Giuseppe Conte inaugura la stagione musicale 2018 degli Incontri alla Sala Conte, l’auditorium dell’Associazione in Via Cialli 6D a Genova Pegli, con un concerto jazz del trombettista Giampaolo Casati dal titolo “Kind of Jazz”.

Casati presenta, con una formazione comprendente musicisti liguri e piemontesi attivi sulla scena jazzistica nazionale, una selezione di diverse atmosfere tutte appartenenti alla musica jazz ma collegate a epoche diverse.
La melodia sarà il trait d’union della serata, sia nelle celebri composizioni di Gershwin e Duke Ellington, elegantemente presentate dalla vocalist Maria Grazia Scarzella, sia nelle originali composizioni del pianista Emanuele Sartoris, giovane talento torinese, dedicate raccolta lirica di Charles Baudelaire ”I fiori del male”.

La band è composta da Giampaolo Casati alla tromba, Maria Grazia Scarzella voce, Roberto Moretti al saxofono, Emanuele Sartoris al pianoforte, Simone Monnanni al contrabbasso e Antonio Stizzoli alla batteria.

L’ingresso è libero e gratuito.

Giampaolo Casati collabora con la Scuola Conte da moltissimi anni, nel corso dei quali ha rivestito diversi incarichi sia nel ruolo di docente sia di direttore artistico e musicale. Attualmente, è docente al Conservatorio di musica “Giuseppe Verdi” di Torino.


La Sala Conte, fulcro delle iniziative pubbliche della Conte, è situata in prossimità di fermata bus, stazione ferroviaria e casello autostradale ed è dotata di servizio ristoro nell’ampio foyer.


Giampaolo Casati, nato a Genova nel 1959 e diplomato al Conservatorio “N. Paganini” di Genova nel 1985, svolge da diversi anni attività concertistica, didattica e d’arrangiatore per Big Band e Combo Jazz.
Le prime collaborazioni importanti risalgono agli anni ’80. Tra queste si ricordano la “A.T. Big Band” di Gianni Basso, il quartetto di Tullio De Piscopo, l’ottetto di Giorgio Gaslini.
Nel 1991 si propone alla guida di un trio drumless con il contrabbassista Rosario Bonaccorso e il chitarrista Alessio Menconi. Nello stesso anno costituisce, con Piero Leveratto, la “Bansigu Big Band”, assumendone la direzione.
Nel corso degli anni si è esibito in festival e concerti in tutta Europa, negli Stati Uniti, in Cina e Giappone, suonando con moltissimi musicisti tra i quali alcuni dei più importanti jazzisti americani, come: Lee Konitz, Clifford Jordan, Ben Riley, Joe Lovano, Steve Lacy, Jimmy Cobb,John Hicks, Carla Bley, Steve Swallow.
Ha registrato più di settanta di dischi dei quali quattro a suo nome, due come direttore della Bansigu Big Band e due come co-leader con Riccardo Zegna. Ha, inoltre, partecipato a molte trasmissioni radiofoniche e televisive, alla registrazione di colonne sonore per film e per il teatro.
E’ stato docente e direttore della scuola di musica del “Louisiana Jazz Club” di Genova e ai corsi CPM di Siena Jazz, ha insegnato presso il Conservatorio “N. Paganini” di Genova pratica di orchestra Jazz e ha tenuto seminari in molte città italiane, al Conservatorio di Marsiglia (Francia) e alla Duke University nel North Carolina (USA).
Dal 1999 è titolare dei corsi di tromba e di big band presso la Scuola Musicale Giuseppe Conte di Genova, nonché direttore della Conte Big Band.
Attualmente è docente di tromba e composizione jazz al conservatorio G. Verdi di Torino.



Commenti

Nessun commento

Inserisci commento

Per inserire i commenti necessario aver fatto il login.