caricamento

Incontri alla Sala Conte - AperiJazz

Giampaolo Casati
E' ripresa la stagione degli Incontri alla Sala Conte, l’auditorium della Scuola Musicale Giuseppe Conte in Via Cialli 6D a Genova Pegli: concerti, conferenze e incontri con oggetto la Musica nelle sue varie espressioni.

Dopo l’esordio con la musica classica pianistica ecco il Jazz, in un AperiJazz venerdì 6 ottobre dalle ore 19:30 alle 21 ospite il trombettista Giampaolo Casati (nella foto), grande artista protagonista in proposizioni a livello nazionale e internazionale e ben noto al pubblico genovese, e, sotto la sua guida, gli allievi del corso di Perfezionamento Jazz da lui tenuto alla Scuola Conte: Diego Artuso (tromba), Mario Martini (tromba), Ruggero Licata Caruso (chitarra).
L
a band sarà completata dal noto contrabbassista Dino Cerruti.

Ingresso, con prima consumazione: 12 Euro.

La Sala Conte, fulcro delle iniziative pubbliche della Conte, è situata in prossimità di fermata bus, stazione ferroviaria e casello autostradale.


Giampaolo Casati, nato a Genova nel 1959 e diplomato in Tromba al conservatorio “Paganini” di Genova, svolge da anni attività concertistica, didattica e d’arrangiatore per Big Band e Combo Jazz. Le prime collaborazioni importanti risalgono agli anni ’80, tra le quali si ricordano la “A.T. Big Band” di Gianni Basso, il quartetto di Tullio De Piscopo, l’ottetto di Giorgio Gaslini e il quartetto di Riccardo Zegna. Tra le principali attività a suo nome si ricordano il trio drumless con il contrabbassista Rosario Bonaccorso e il chitarrista Alessio Menconi, costituto nel 1991 e la cui attività è proseguita per circa quindici anni. Nello stesso anno Casati costituisce, con Piero Leveratto, la “Bansigu Big Band”, assumendone la direzione. Nel corso degli anni si è esibito in festival e concerti in tutta Europa, negli USA, in Cina e in Giappone, suonando con moltissimi musicisti tra i quali alcuni dei più importanti jazzisti americani, come: Lee Konitz, Clifford Jordan, Ben Riley, Joe Lovano, Steve Lacy, Jimmy Cobb, John Hicks, Carla Bley, Steve Swallow e molti altri. Ha registrato circa settanta dischi, dei quali tre a suo nome e due come direttore della Bansigu Big Band; ha, inoltre, partecipato a molte trasmissioni radiofoniche e televisive e alla registrazione di colonne sonore per film e per il teatro. Da più di dieci anni è docente di Tromba Jazz e Composizione Jazz al conservatorio “Verdi” di Torino.

Dino Cerruti, dopo anni di professionismo nell'ambito pop/rock, si avvicina al jazz approfondendo gli studi presso la "Scuola Jazz di Quarto"e con i maestri P. Leveratto ed A. Zunino., frequentando anche le clinics della Berkley School ad Umbria Jazz. Parallelamente prosegue la propria formazione frequentando seminari tenuti da musicisti, italiani e stranieri, di fama internazionale tra cui il contrabbassista statunitense C. Haden ed il bassista A. Caron. Svolge intensa attività di docenza in diverse istituzioni fra cui la scuola del Louisiana Jazz Club di Genova, e la “Sansession Music School “di Loano (Sv). Ha partecipato a numerosi jazz festival fra cui quello di Sori (GE), Cervo (IM), “Pecfest” di Laiguelia (SV), in qualità di esecutore e docente, insegnando all’interno di altrettante Masterclass Jazz (ad esempio “Osiglia Music Camp” al fianco di Danila Satragno) e seminari (“Rock Camp”). Nel corso della propria attività ha suonato con: Riccardo Zegna, Andrea Pozza, Dado Moroni, Franco Cerri, Gianluigi Trovesi, Enrico Rava ,Scott Hamilton, Carl Anderson, Bobby Dhuram, Bob Mover, Josè Louis Cortes ,Tullio De Piscopo, Emanuele Cisi, Antonio Marangolo ,Sandro Gibellini, Giampaolo Casati, soltanto per citarne alcuni.



Commenti

Nessun commento

Inserisci commento

Per inserire i commenti necessario aver fatto il login.