caricamento

Andrea Vitali alla Sala Conte

Sabato 18 marzo, alle ore 18, presso la Sala Conte, l’auditorium della Scuola Musicale Giuseppe Conte in Via Cialli 6D a Genova Pegli, si svolgerà, con ingresso libero gratuito e in collaborazione con Garzanti Libri, la presentazione editoriale dell’ultimo romanzo di ANDREA VITALI, “A CANTARE FU IL CANE”.

Andrea Vitali è scrittore di straordinaria prolificità, tanto da pubblicare nel 2014 ben sette libri.
Una volta ancora, anche l’ultimo romanzo di Vitali è garanzia di genuino divertimento; i capitoli brevissimi, l’ambientazione paesana – la graziosa Bellano degli anni ’30, sul Lago di Como – e una galleria variopinta di personaggi più o meno pettegoli e intrecciati tra loro accompagnano il lettore col sorriso in viso. Personaggi comuni in cui ognuno si riconosce almeno in parte, testimoni e attori di una piccola realtà paesana dove, specialmente all’epoca, ognuno sapeva veramente tutto di tutti. Le vicende narrate sono cariche di garbato umorismo, con l’abilità nel sapere raccontare una storia utilizzando un lessico dalla particolare punteggiatura, frenetico e rapido, impreziosito da alcuni vocaboli desueti e per questo ancora più simpatici.

Dicono di lui:
Panorama – “Guardate la faccia di uno che abbia appena finito di leggere un romanzo di Vitali: gli occhi sorridono beati… conservano il ricordo di una esperienza felice.”.
Oggi – “Il mondo di Vitali? Piacere garantito.”.
Antonio D'Orrico, La lettura - Corriere della Sera – “Secondo me, Vitali sorpassa con la sua levità Guareschi.”. “Il suo è puro gioco narrativo con momenti di alto virtuosismo.”.
Bruno Quaranta, Tuttolibri – “Un grande narratore che, come Piero Chiara e Mario Soldati, sa raccontare la profondità della superficie.”.

Andrea Vitali è nato a Bellano, sul lago di Como, nel 1956. Medico di professione, ha coltivato da sempre la passione per la scrittura esordendo con il romanzo Il procuratore, premio Montblanc per il romanzo giovane 1990. Nel 1996 ha vinto il premio letterario Piero Chiara con L’ombra di Marinetti. Approdato alla Garzanti nel 2003 con Una finestra vistalago, ha continuato a riscuotere il consenso di pubblico e critica con i suoi romanzi sempre presenti nelle classifiche dei libri più venduti, ottenendo i maggiori premi letterari italiani. Nel 2008 gli è stato conferito il premio letterario Boccaccio per l’opera omnia.

Arricchirà l’evento la partecipazione musicale del gruppo 3 Step To Subway, trio di genere Indie e Alternative che scrive brani inediti in inglese: Sam Deel, voice and bass, Dom Vitali, lead guitar, Francesco Nardo, drums.


La Sala Conte, fulcro delle iniziative pubbliche della Conte, è situata in prossimità di fermata bus, stazione ferroviaria e casello autostradale ed è dotata di servizio ristoro nell’ampio foyer.


La quiete della notte tra il 16 e il 17 luglio 1937 viene turbata a Bellano da un grido di donna. Trattasi di Emerita Diachini in Panicarli, che urla: «Al ladro! Al ladro!» perché ha visto un’ombra sospetta muoversi tra i muri via Manzoni.
E in effetti un balordo viene poi rocambolescamente acciuffato dalla guardia notturna Romeo Giudici. È Serafino Caiazzi, noto alle cronache del paese per qualche piccolo reato finito in niente, soprattutto per le sue incapacità criminali.
Chiaro che il ladro è lui, chi altri? Ma al maresciallo Maccado servono prove, mica bastano le voci di contrada e la fama scalcinata del presunto reo. Ergo, scattano le indagini. Che vedono protagonista il cane di Emerita, un bastardino ringhioso che si attacca ai polpacci di qualunque estraneo…



Commenti

Nessun commento

Inserisci commento

Per inserire i commenti necessario aver fatto il login.