caricamento

L'eccellente esordio dell'Orchestra Giovanile del Jazz

Eccellente esordio dell'Orchestra Giovanile del Jazz, della Scuola Musicale Giuseppe Conte, che alla sua prima esibizione pubblica, in occasione della partecipazione al "Victor De Sabata Award 2007" - concorso internazionale rivolto alle orchestre giovanili europee, svoltosi il 17 e 18 marzo presso Villa Durazzo a Santa Margherita Ligure - si è aggiudicata il Primo Premio, sezione orchestre di fiati, con un programma incentrato sul repertorio di Duke Ellington.

Esaltante affermazione, quindi, per questa nuova compagine orchestrale under26, che, diretta dal M.o Giampaolo Casati, annovera giovani artisti provenienti, oltre che dalla Liguria, da Piemonte, Lombardia e Toscana, e ulteriore affermazione per la Scuola Musicale Giuseppe Conte, che nell'ottobre scorso ha degnamente celebrato i centodieci anni di ininterrotta attività con l'assegnazione del Premio Regionale Ligure per la Musica.

La lunga tradizione che la Scuola Musicale Giuseppe Conte vanta nell’ambito della musica jazz risale agli anni ’70, quando diversi giovani musicisti, oggi affermati jazzisti, militavano nella “Big Band” della Conte.
La Scuola ha mantenuto il contatto con questo genere anche negli anni in cui la Band non era più in attività, insegnando a nuovi giovani l’amore per il Jazz.
Nel 2000, con il ritorno in Conte di Giampaolo Casati, trombettista e band leader di livello internazionale, si è naturalmente deciso di ricostituire la Big Band, che, partita come corso scolastico, è divenuta in pochi anni una delle più interessanti realtà liguri: la “Conte Big Band”.
In essa militano alcuni tra i più interessanti giovani musicisti genovesi e proprio dal loro entusiasmo è nata l’idea di una Orchestra Giovanile del Jazz.
La possibilità di partecipare ad un concorso come il “Victor De Sabata” di Santa Margherita Ligure ha catalizzato energie ed entusiasmi, rendendo operativo il progetto dell’OGJ in tempi veramente brevi.
La direzione artistica della Scuola ha poi voluto dare ai giovani musicisti non solo la possibilità di cimentarsi in repertori di alto profilo artistico, ma anche di maturare esperienze e conoscenze con musicisti provenienti da diverse regioni italiane. L’OGJ include, così, musicisti provenienti, oltre che dalla Liguria, da Piemonte, Lombardia e Toscana, e si appresta ad annoverare musicisti di molte altre regioni italiane.

Il programma che l’OGJ ha presentato in occasione del “Victor De Sabata Award 2007” è legato ala figura di Edward K. Ellington, “the Duke” - icona del Jazz, forse più di ogni altro indissolubilmente legato alla grande orchestra - con una selezione di composizioni di grande difficoltà, eseguite sulle trascrizioni delle partiture originali, alle quali si sono aggiunti momenti solistici dei migliori improvvisatori dell’Orchestra Giovanile.

Commenti

Nessun commento

Inserisci commento

Per inserire i commenti necessario aver fatto il login.